La Nazione Sarda esiste da sempre. Non esiste per molti la coscienza di appartenerci.


".......... Sos Partidos finzas a como, no hana cherfiu affirmare sa Nazione Sarda . Su prus de sas bortas, anzi l'hana negà. chi potan cambiare dae como in susu? no s'ischidi. Pode' dare e non pode' dare. Cambiene o non cambiene,però, sa Nazione Sarda had a sighire a esitere. Credimus chi sa Nazione Sarda, po cantu opprimia, tenza' cosa de narrere".

Era a giugno del 1977. si usci con il numero 0. Rivedere oggi la prima pagina mi commuove e mi entusiasma. Noi giovani studenti inseriti in un gruppo di grandi intellettuali....Inizio da quel giornale la lotta per il bilinguismo, per la legge sull'autogoverno e per tante denunce, per tanta informazione libera.

Redazione: Romano Antico, Peppino Barranu, Bruno Cadoni, Gianfranco Contu,Antonio Cossu, Emilio Cuccu, Gianni Delitala, Giovanni Lilliu, Luigi Martelli, Elisa Nivola, Fernando Pilia, Giampaolo Puxeddu, Eliseo Spiga, Giuseppe Usai, Adriano Vargiu, Giampiero Marras (SS), Leonardo Sole (SS), Maria Isabella Puggioni (SS), Michele Zedda (Nu), Aurelio Argemi ( Barcellona), Bachisio Bandinu ( Varese), Giovanni Maria Bellu, Nando Bu ffoni (Manila), Battista Columbu, Francesco Cadau, Ignazio Urru, Paolo Mureddu, Dante Ennas, Maria Giacobbe (Copenaghen),Muriel Gibson (Edimburgo), Benvenuto Lobina, Gustavo Malan (Torino), Francesco Cicito Masala, Costantino Nivola ( New York), Umberto Pintori, Ezio Pirastu, Massimo Polidori ( Roma),Mario Ciusa Romagna, Rossana Rossi,Sergio Salvi ( Firenze), Elmar Schenk, Meic Sthephens (Cardiff), Jose Stromboni ( Bastia), Francesco Tassone (Vibo Valentia), Carlos Villar ( Madrid), Nicola Zitara ( Catanzaro), james Whetter (Trelispen Kernow).

Stiamo parlando del 1977,molte delle persone citate non ci sono più.

Perchè ricordare quei giorni? perchè oggi un partito di Sardegna ci chiede con un clic dal computer di affermare la nostra coscienza di appartenenza alla Nazione Sarda. Va tutto bene anche un clic, tutto l'altro è la coerenza dei fatti e il comportamento di rispetto verso i Sardi. Va finalmente chiarito il ruolo che la Regione Sardegna deve svolgere. Non può essere il ruolo di una timida controparte del Governo Italiano; dev'essere se non si vuole affossare definitivamente l'autonomia quello della massima autorità della Nazione Sarda e del suo popolo.

Paolo Mureddu *******


Segui i Rossomori
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
  • Google+ Basic Black
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now